La Storia

La Fondazione Barsanti e Matteucci è nata per iniziativa ed impulso del Rotary Club di Lucca che istituì, nell’anno 2000, una Commissione per verificarne la fattibilità. Vista la disponibilità di vari enti ed istituzioni e tenuto conto anche dell’ottimo lavoro e dei risultati conseguiti dal Comitato Manifestazioni in Onore di Barsanti e Matteucci per il 150° Anniversario dell’Invenzione del Motore a Scoppio, fu deciso di rimandare la nascita della Fondazione a conclusione dei lavori del Comitato stesso, che ha operato dal giugno 2002 al giugno 2003, il 4 dello stesso mese si e formalmente costituita la Fondazione Barsanti e Matteucci.
La data del 4 giugno è stata opportunamente scelta per dare continuità al lavoro iniziato dal Comitato che chiudeva l’attività con la celebrazione della ricorrenza del 150° anniversario dell’invenzione del motore a scoppio.

I Soci Fondatori della Fondazione sono:

  • Rotary Club di Lucca (Fondatore Promotore)
  • Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca
  • Fondazione Banca del Monte di Lucca
  • Camera di Commercio di Lucca
  • Associazione Industriali della Provincia di Lucca
  • A.C.I. Lucca

 

Hanno aderito in qualità di Soci Partecipanti:

  • Confartigianato Lucca
  • Confcommercio Lucca
  • Rotary Club di Volterra
  • INA Assitalia – Agenzia di Lucca
  • Lucar S.p.a. concessionario BMW Lucca
  • Università degli Studi di Firenze
  • Università degli Studi di Pisa

Partecipanti Istituzionali della Fondazione

  • Provincia di Lucca
  • Comune di Capannori
  • Comune di Lucca

Attualmente fanno parte della fondazione

I Soci Fondatori:

  • Rotary Club di Lucca
  • Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca
  • Fondazione Banca del Monte di Lucca
  • Camera di commercio di Lucca
  • Confindustria Toscana Nord
  • A.C.I. Lucca

Aderiscono come Soci Partecipanti:

  • Rotary Club di Viareggio
  • Lucar S.p.A. concessionaria Lucca
  • Università degli Studi di Pisa

Aderiscono come Soci Istituzionali:

  • Comune di Lucca
  • Comune di Volterra

La Fondazione Barsanti e Matteucci non ha solo il compito di diffondere l’opera dei due scienziati lucchesi e di rivendicare la priorità in ambito mondiale dell’invenzione del motore a scoppio, ma anche quello di incentivare la ricerca nel settore metalmeccanico, elettromeccanico, elettronico ed in qualsiasi altro settore industriale.

Nella formulazione dello statuto è stata seriamente presa in considerazione la promozione dell’inventiva dell’uomo.
Per raggiungere tale fine la Fondazione è a disposizione anche di chi, privo di mezzi, ma in possesso di pregevoli idee, ha bisogno di essere aiutato per la brevettabilità, la divulgazione e la collocazione del progetto.
La Fondazione avrà particolare riguardo per gli studi effettuati sulla produzione, lo stoccaggio e la distribuzione di combustibili non inquinanti o a basso tasso di inquinamento e che, comunque, presentino una maggiore economicità di esercizio.
Per maggior chiarezza riportiamo vi invitiamo a consultare lo statuto della Fondazione.